Sampaolo - Pro Roveredo

Vai ai contenuti

Menu principale:

Sampaolo

EVENTI > PHOTOGALLERY > Eventi-Photo 2014

Agosto 2014

Omaggio all'arte
di
Antonio Sampaolo



 
 

Brevi note biografiche

Antonio Sampaolo, marchigiano di nascita (Ancona 1921) giunge a Roveredo, già arruolato in aeronautica, e si stabilisce con la famiglia in via Pionieri dell’aria e qui  sarà il suo studio-laboratorio, fucina di mille idee e realizzazioni : pittura di cavalletto, opere a carattere religioso e devozionali, scrittore e poeta, scultore, falegname, pubblicitari, e si è pure occupato di teatro e di  musica: insomma un magma incandescente di idee e di progetti: di opere ‘prodotte, si stimano circa 900 e più. Dotato di una fantasia creativa ed effervescente, attento a scrutare ed esaminare la realtà, ma sempre bonario e mai ridicolizzando alcuno ! ha saputo  cogliere  la vita con fine  umorismo  e con arguzia dalle più svariate angolazioni.
 Artista poliedrico, dai mille interessi e  professioni. Non dimenticando anche la sua passione per l’agricoltura: lui,  contadino e viticultore alla maniera antica: parlava con le viti, le curava e con loro si confidava,   come lo faceva con le galline e  le anatre e i tacchini,  financo con le gazze e le cornacchie che dopo averlo spiato dagli alberi vicini, scendevano in picchiata a succhiarsi  le uova appena lui si allontanava dal pollaio !
Ma il suo  SOGNO  da sempre, è stata la PITTURA cui si è dedicato per tutta la vita, suscitando con le sue opere  sempre un vivo interesse. Ha dipinto Santi e Madonne e pale per altari, spesso donati a Enti diversi : ha cantato le tradizioni della vita semplice e religiosamente devota della nostra gente, i giochi e le filastrocche di un tempo; non dimenticando le sue affettuose e commosse interpretazioni  di Roveredo, nei suoi più riposti e tipici aspetti.
Due anni fa l’amico Antonio, questo personaggio  ‘unico’ , semplice e complesso, l’aviatore con tanti sogni, già da tempo gravemente malato ci lascia all’età di 91 anni: E' il 10 dicembre, giorno della Madonna di Loreto, la Patrona    dell’Aeronautica militare!
Sono innumerevoli le  Mostre, anche in collettiva, cui ha partecipato (spesso su invito ) anche a Roveredo; nel 2005 ne ‘lo Strolic furlan’ della Società Filologica Friulana i suoi dipinti illustrano ogni mese dell’anno, e in seguito, sempre  nella Sede pordenonese la Filologica il 29 marzo del 2007 gli dedica un’apposita serata, alla presenza di un folto pubblico anche di artisti.
A Roveredo dopo una bella personale alle Scuole Medie nel 1993, la Pro Roveredo gli dedica (sempre nelle sale delle Scuole Medie) un’ampia (e visitatissima) rassegna: una settantina di opere  che illustrano l’intera sua ‘attività’, ivi comprese  le sue commosse ‘interpretazioni’ degli affreschi devozionali (oggi metà perduti !) che  un tempo comparivano sulle facciate delle case: prezioso documento di art, Fede e di religiosità roveredana.
 Queste ultime (ben 21 dipinti realizzati nel 1991-1992) sono stati di recente generosamente donati dalla Famiglia, nella persona della Signora Mirella Traina vedova Sampaolo, alla Parrocchia (nelle mani dell’attuale Parroco don Ruggero Mazzega): verranno esposte in Oratorio, in forma
permanente.              
  
Sergio Gentilini.


 
 
 
 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu